Formula 1, stasera alle 20 la gara da Montreal

Adjust Comment Print

La Ferrari vola, ma non abbastanza: Vettel è secondo staccato di tre decimi ("un giro non perfetto", ammette il tedesco), Raikkonen quarto dietro all'altra Mercedes, quella di Bottas.

"Sono senza parole". Un Lewis Hamilton visibilmente emozionato ha commentato così, dopo aver ricevuto in dono il casco di Ayrton Senna, davanti alle tribune del circuito di Montreal, dove aveva appena ottenuto la 65esima pole in carriera, quante ne aveva collezionate il campione brasiliano.

Per chi non disponesse di un televisore, ma avesse un dispositivo digitale collegato a una rete internet (smartphone, pc, tablet), potrà seguire la diretta del GP di Canada in streaming. In classifica Vettel resta al comando con 141 punti, 12 in più su Hamilton. Settimo posto per Raikkonen che, quando si trovava davanti a Vettel, gli ha ceduto il posto per un problema che ha rallentato la vettura del finlandese. In una stagione dove Mercedes e Ferrari sono alla pari il minimo errore può costar caro. Seguono alla bandiera a scacchi le Force India di Sergio Perez ed Esteban Ocon, settima l'altra Ferrari di Kimi Raikkonen. La battaglia con le due Force India di Perez ed Ocon - sorpassate nel finale - non ha permesso a Vettel di conquistare il terzo posto ma di chiudere al quarto. Hamilton festeggia così la sua 65° pole position, eguaglia Ayrton Senna e si mette a meno 3 da Michael Schumacher, il pilota più veloce di sempre in qualifica con 68 pole position.

Formula 1, Vettel ottimista nonostante la perdita della pole. Le staccate, tutte decise e molto ravvicinate, determinano temperature d'esercizio elevatissime per dischi e pastiglie, che non hanno il tempo per raffreddarsi a sufficienza nei brevi rettilinei, anche in ragione del fatto che il carico aerodinamico non è tra i più elevati. Quando era il momento di frenare, infatti, superMax si è buttato all'esterno lasciato scoperto da Vettel, che si era spostato all'interno in scia ad Hamilton per coprire Bottas, andando a conquistare la seconda posizionealle spalle del britannico della Mercedes. Vettel ora è costretto a rientrare velocemente ai box per cercare di effettuare un pit stop rapido e rientrare subito in pista con un nuovo set di pneumatici e tentare un terzo assalto alla pole. Le previsioni dei tecnici Pirelli, che dopo le qualifiche hanno valutato in quasi 1 secondo al giro lo scarto tra le mescole, sono per una maggioranza di tattiche su una sola sosta.

Comments