Doppietta Mercedes, vince Hamilton davanti a Bottas

Adjust Comment Print

Max Verstappen dopo una partenza a razzo che l'ha portato al secondo posto, è costretto all'abbandono del GP del Canada per un guasto al motore. A inizio Q3 il tedesco sbaglia in apertura ma poi chiude con un finale che, prima del super tempo di Hamilton, lo vedeva a solo 4 millesimi dal rivale. Rimontona di Vettel su gomma Supersoft, ma non basta: sono le Mercedes a spuntarla, con Lewis Hamilton Re del Canada.

Hamilton va a vincere il Gp del Canada davanti a Bottas e Ricciardo. In classifica Mondiale Hamilton accorcia sul leader Vettel portandosi a quota 129 punti rispetto ai 141 del ferrarista. Buona la prestazione delle Force India, quinta e sesta rispettivamente con Perez e Ocon. Lui ha fatto una grande gara. Caccia ad Ocon, Perez e Ricciardo. Vettel richiamato ai box al sesto giro per i problemi all'ala.

Giro 16- Avvincente la lotta per il 9° posto, ma Vettel sta recuperando. Sebastian riesce a fare una serie di giri da qualifica e si porta sotto Occon, Raikkonen invece ha dei problemi sulla sua monoposto ed è costretto a rallentare. Poi Bottas. Seb è quarto, quindi Ricciardo e Raikkonen sesto. Vettel resta comunque in pista, con la Ferrari che preferisce lasciare il tedesco in pista. Hamilton ha così conquistato la pole numero 65 della carriera, che gli ha permesso di agganciare un mito come Ayrton Senna (il record assoluto di 68 appartiene a Michael Schumacher). L'incidente (che sarà investigato dai commissari dopo gara) ha provocato l'uscita della safety car, che ha permesso al francese della Haas di rientrare ai box e sostituire il muso.

VALTTERI BOTTAS (2°) - "La partenza mi ha danneggiato, poichè mi sono ritrovato alle spalle di Verstappen e ho surriscaldato i freni".

A proposito della cavia Raikkonen: sta girando un secondo più veloce di tutti.

In seconda fila i due finlandesi Bottas e Raikkonen, separati da pochi millesimi ma stavolta lontani dai rispettivi compagni di squadra. Nel quintultimo giro Seb rompe gli indugi ed effettua un sorpasso clamoroso su Ocon, dopodichè punta anche Perez e lo passa alla vigilia della penultima tornata. Dietro di loro Raikkonen rischia grosso sfiorando il muro e viene sfilato anche da Perez. Il team inglese domina la gara e torna alla vittoria con una doppietta proprio nel giorno in cui la Ferrari, complice sfortune e una partenza al rallenty, è fuori dai giochi che contano.

La Ferrari ha commesso un errore quando, a seguito dell'ingresso della safety car per rimuovere le vetture di Massa e Sainz incidentate, non ha richiamato immediatamente Vettel in pit lane per la sostituzione del musetto, lasciandolo in pista e vanificando così un prezioso jolly.

Comments