Sul circuito di Montmelò pole di Dani Pedrosa

Adjust Comment Print

Vero, ma ha anche vinto il più forte, perché Andrea Dovizioso ha guidato alla grandissima una Ducati sicuramente a posto: un successo che, per certi versi, ha ancora più valore di quello del Mugello. In terza fila Dovizioso e Folger assieme alla prima Yamaha, quella di Vinales che è dovuto passare per le Q1. Il leader Maverick Vinales, infatti, non è riuscito a fare meglio del decimo posto, quindi ora il suo gap in classifica è sceso a 23 punti. Fuori dai punti anche la KTM, che oggi schierava il solo Pol Espargaro, complice l'infortunio di Bradley Smith.

Ordine d'arrivo Gran Premio di Catalunya di MotoGP 2017: Vince Andrea Dovizioso con la Ducati Desmosedici davanti alle Honda di Marc Marquez e Dani Pedrosa. Dopo 3 giri equilibrati, in cui Marquez riesce a ridurre il distacco fino a sei decimi, Dovizioso riprende margine e diventa irraggiungibile per tutti nelle ultime tornate.

Ai piedi del podio c'è Jorge Lorenzo, che come al Mugello ha condotto la gara e stavolta lo ha fatto per diversi giri. Sedicesima posizione finale per Andrea Iannone, mentre si chiude malamente la gara di Danilo Petrucci, scattato in prima fila ma caduto alla curva 5 a soli due giri dalla fine, mentre viaggiava in quarta posizione. Lo schieramento vede dunque dietro allo spagnolo Honda, Lorenzo e Petrucci a completare la prima fila con due Ducati. Primi giorni di prova caratereizzati dalla crisi della Yamaha: i due alfieri del team ufficiale hanno sofferto particolarmente la gomma e sono rimasti distanti dai primi posti.

14.39 - Recupera terreno Jorge Lorenzo che supera Folger e Petrucci senza fatica. In difficoltà le due Yamaha ufficiali, con Rossi che naviga a metà schieramento.

A 18 giri dalla fine esce di scena anche l'Aprilia di Aleix Espargaro, ottava fino a quel momento.

La voglia di riscatto di Marquez, la ricerca di conferme di Dovizioso, il desiderio di stupire di Rossi, la filosofia del "non mollare mai" di Lorenzo. Poi quando sono andato davanti è stato un po' uno shock perché mi aspettavo di girare almeno mezzo secondo più veloce anche di più, e invece ho capito che la gomma non ne aveva più, adesso cosa mi invento?

Comments