Quando i sogni diventano realtà: Benevento, la Serie A è tua!

Adjust Comment Print

Con la promozione in Serie A del Benevento che ha battuto il Carpi nella doppia finale playoff di Serie B, 0-0 e 1-0 per i sanniti nella gara di ritorno disputata questa sera, salgono a 21 le squadre che giocheranno sicuramente il prossimo campionato di serie B: Ascoli, Avellino, Bari, Brescia, Carpi, Cesena, Cittadella, Cremonese, Empoli, Foggia, Frosinone, Novara, Palermo, Perugia, Pescara, Pro Vercelli, Salernitana, Spezia, Ternana, Venezia e Virtus Entella. La massima serie tornerà, dopo 29 anni, ad ospitare due squadre campane: oltre al Napoli ci sarà il Benevento.

LE DICHIARAZIONI - Raggiante il tecnico Baroni, ai microfoni di 'Sky Sport' prima della festa e della premiazione: "E' una gioia infinita, è incredibile.ma ce lo siamo meritato!". Un bottino niente male per un ragazzo alla prima esperienza tra i grandi, in un campionato difficile come la B.

Un piccolo impero che è servito al patron del Benevento anche nel calcio, a livello economico. Venendo alla cronaca, mister Marco Baroni, alle prese con le assenze di Falco e Melara per squalifica, inserisce Ceravolo dal primo minuto e manda in panchina Cissè.

Ecco quindi la griglia di partenza della stagione 2017-2018 della serie A: Atalanta, Benevento, Bologna, Cagliari, Chievo, Crotone, Fiorentina, Genoa, Inter, Juventus, Lazio, Milan, Napoli, Roma, Sampdoria, Sassuolo, Spal, Torino, Udinese e Verona. Nella seconda parte della stagione manifesta un calo nelle prestazioni e perde punti in classifica. "Come i playoff: si giocano per vincere". In finale, gli uomini dell'ex-Napoli Baroni affrontano il Carpi.

Il Benevento, nel corso della stagione, riesce a mantenersi tra le prime, in piena zona play off. Nel mese di aprile tuttavia, le streghe rischiano di compromettere tutto con una serie di risultati negativi, clamoroso il 4-1 subito in casa dal Cesena.

Il gol decisivo è stato messo a segno nel primo tempo dall'attaccante scuola Inter Puscas, autore di una deviazione sotto misura che non ha lasciato scampo a Belec. Non si è mai arreso alla malattia, fino alla fine. Quello che sembrava un sogno, un miraggio ed è ora realtà. Una stagione da incorniciare quella degli stregoni, con il presidente Vigorito e l'allenatore Baroni grandi protagonisti. Aspettiamo di ospitare i giallorossi al San Paolo e vedere gli azzurri correre al Vigorito. Il Benevento soffre, ma va vicino al vantaggio con Lucioni: corner di Viola e pallone respinto fuori dall'area di rigore dove è appostato Eramo, che scodella in mezzo.

E' innegabile che il calcio, con il suo seguito e con la mediaticità connessa rappresenti il principale veicolo di propaganda di un territorio. Speriamo che sia un incontro tra civiltà vicine, ma anche diverse nel modo di intendere la vita, e per la cucina, l'arte, la storia, le tradizioni. "Da Los Angeles complimenti al Benevento che arriva in serie A e ci regala due bellissimi derby".

Comments