Juventus-Real La diretta dalle 20.45

Adjust Comment Print

Il Real Madrid con il 4-3-3. Ma gli amori, si sa, non sono mai eterni ed allora l'argentino, dopo 121 gol in 264 presenze, saluta e si trasferisce a Napoli. Nella ripresa la loro classe, la loro forza, la loro attitudine a vincere gare come questa, si sono viste. Allegri. Panchina: Neto, Lichsteiner, Benatia, Asamoah, Lemina, Marchisio, Cuadrado. Per il Real Madrid circolano i nomi di Cristiano Ronaldo, Sergio Ramos, Kroos, Modric e Benzema.

Infine, è possibile acquistare questa partita su NowTv e Premium Online al prezzo di 9,99 €. E in questo il Real Madrid rappresenta, nel calcio mondiale, un modello che con tutta probabilità rimarrà ineguagliabile nei decenni a venire. Una strepitosa marea bianconera!

Ricordiamo che la partita Juve Real Madrid verrà trasmessa da Mediaset in chiaro. Forse perché il Real ha un'antica abitudine a giocare le finali: la quindicesima della storia, la terza negli ultimi quattro anni, con un "cinque su cinque" di vittorie dal 1998, partendo proprio da quella conquistata contro la Juve con il gol (in fuorigioco) di Mijatovic. In campo Juventus e Real Madrid per il titolo più ambito. Al Millenium Stadium di Cardiff è tutto pronto per il match più atteso dell'anno.

Champions League, Juventus-Real Madrid, finale: le ultime news sull'attesissima finale di Cardiff tra bianconeri e blancos. Abbiamo parlato dell'Italia, ora veniamo all'estero.

Alla vigilia della partita, la federazione gallese ha comunicato anche che la capienza dell'impianto è stata ridotta a 66 mila spettatori e che sarebbe stato vietato d'introdurre borse.

Chiellini: 5. Partita sottotono del centrale juventino che fatica contro le avanzate degli spagnoli. Inoltre darebbe un ulteriore prestigio e visibilità al nostro campionato, che dopo alcuni anni bui, è ritornato una meta ambita per tanti giocatori stranieri e non solo, uno spettacolo anche per i tifosi alla tv. "Siamo venuti fin qui per vedere segnare Higuain", hanno intonato i sostenitori della Juventus. Tra l'altro battendo due volte in finale l'altra nemesi storica, per l'occasione risorta anch'ella a un livello che mancava da una vita. Ha vinto con Kroos e Modric, superiori a Khedira e Pjanic, ha vinto con Isco che ha giocato assai meglio di Dybala. Pur avendo recuperato dall'infortunio, tuttavia, è probabile che sarà ancora Isco ad agire insieme a Benzema nel supporto al Pallone d'oro in carica Cristiano Ronaldo, che agirà da centravanti. Sulle fasce i titolari Carvajal e Marcelo.

Comments