Champions League Juventus, stop Sturaro: la finale è a rischio

Adjust Comment Print

Sembra questo il tema dominante della finale di Champions League di domani sera.

Ha analizzato il percorso e la crescita dei tre attaccanti.

Massimiliano Allegri, dopo la rifinitura dei suoi, che hanno avuto modo di saggiare per la prima volta il terreno di gioco della finale, ha parlato per la solita conferenza stampa pre-partita.

"Affronteremo la partita con totale serenità, abbiamo lavorato tutto l'anno per arrivare qui". Sfidiamo un Real Madrid che è la favorita in quanto campione uscente. "Dobbiamo esserne consapevoli. Domani chiudiamo un'annata straordinaria, facendola diventare ancora di più". Io sono un eterno apprendista, sono un principiante, cerco di imparare tanto dai miei colleghi.Credo che questa sia la forza del nostro gruppo. Le misure di sicurezza sono altissime, specialmente dopo ciò che è successo a Manchester. "Poi dobbiamo solo portare la coppa a casa". Bale dà più ordine, Isco invece maggiore fantasia, lasciando più scoperta la fase difensiva. Saranno 95 o forse 120 minuti estremamente lunghi e affascinanti. E' l'unico dubbio che ho ma devo ancora decidere perché la partita potrà anche andare ai supplementari e dovrò anche avere dei cambi che mi possano dare qualcosa. Juve con la migliore difesa ma il Real ha sempre segnato? Di sicuro le statistiche domani non contano niente. "Con la squadra abbiamo preparato entrambe le situazioni." . Sull'aspetto psicologico del match e su Higuain: "Gonzalo non deve dimostrare assolutamente nulla". Su Higuain nessun lavoro psicologico, ha fatto gol importanti e domani farà una grande partita. Dybala è cresciuto tantissimo per personalità e non sentirà alcuna pressione per questa gara. Questioni tecniche e tattiche che stanno mettendo a dura prova le capacità dei due allenatori, che già hanno dimostrato di saper riuscire a superare tutti gli ostacoli presentati davanti al loro cammino. Su Sisal Matchpoint si può pronosticare anche quello: la vittoria finale della squadra che passa in svantaggio è a 9.

In merito ai ricordi e alle sensazioni a confronto fra la finale del 2015 e questa ha detto: "Nel 2015 siamo arrivati in fondo meritando la finale, ma non con la stessa convinzione. La Juve è molto cresciuta". Quello che tutti coloro che amano il calcio vogliono vedere è una grande finale. Approfitto per salutare tutti gli ex compagni: sanno l'affetto che provo tuttora e auguro loro il meglio, ma non per questa partita.

A Treviso città, oggi la Giunta Comunale si riunisce a Ca' Sugana per stanziare 2.500 €, necessari all'installazione di un vero e proprio mega-schermo in centro città, di livello "Mondiale". La squadra è molto serena e coinvinta.

Comments