San Marino aderisce alla Giornata Mondiale contro il fumo

Adjust Comment Print

I candidati, infatti, verranno in seguito sottoposti ad un colloquio individuale per l'anamnesi, cui seguirà l'inserimento nei gruppi terapeutici. Fra le armi a disposizione per combattere il fenomeno, ricorda l'Oms, ci sono i pacchetti generici, privi di marchi, il bando alla pubblicità delle sigarette sotto qualsiasi forma, l'offerta attiva di counseling e assistenza per smettere di fumare, che raddoppiano le chance di successo, ma soprattutto l'aumento delle tasse. Le tasse sul tabacco sono il rimedio più costo-efficace per ridurne il consumo.

"Smettere di fumare è un grosso passo verso la longevità - hanno detto dall'Usl - chi non fuma riduce fortemente l'incidenza non solo del cancro al polmone ma anche quella di cancro alla bocca e alla vescica".

La giornata del 31 maggio è dedicata all'emerenza fumo in Italia, che coinvolge sempre più giovani e giovanissimi che iniziano proprio a scuola la loro vita da fumatori. Sempre più donne sono stregate dal tabacco al punto che in Italia il gap tra uomini e donne che fumano si è quasi azzerato. In totale, si calcola che 19.000 europei non fumatori muoiano per effetto dell'esposizione al fumo passivo, a casa o sul luogo di lavoro.

Aumentare il prezzo. Cosa accadrebbe se aumentassero ancora di più il prezzo del tabacco? Da qui la scelta del tema per la Giornata Senza Tabacco 2017: "Tabacco, una minaccia per lo sviluppo".

R. - Il fumo è un comportamento che si acquisisce nella transizione tra la fanciullezza e l'adolescenza.

Sono previsti incontri per sensibilizzare l'opinione pubblica sui danni causati dal fumo, che possono essere diretti o indiretti. L'Istituto Superiore di Sanità ha organizzato, in collaborazione col Ministero della Salute, con l'Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri e con la Società Italiana di Tabaccologia, il XIX Convegno Nazionale Tabagismo e Servizio Sanitario Nazionale, in cui viene presentato il Rapporto Nazionale sul Fumo 2017 dell'Osservatorio Fumo, Droga e Alcol. Analizzando le fasce di età, è più alta la percentuale di fumatori tra i giovani (25-34 anni), che consumano mediamente 13 sigarette al giorno. Un dato positivo viene dal fatto che, rispetto al 2008, la prevalenza dei fumatori tra i 18 e i 69 anni si è ridotta, passando dal 26% al 22%. Prosegue infine la mostra dei lavori che i ragazzi hanno preparato per l'iniziativa "Liberi di Scegliere": le opere rimarranno esposte fino a giovedì 1 giugno presso l'Ospedale Santa Maria delle Croci. Nei pesci, invece, se la nicotina si deposita nell'acqua c'è un rischio di spasmi muscolari e perdita di colore. "Riuscire ad anticipare comportamenti sbagliati è più facile che andare ad intervenire là dove le abitudini si sono già consolidate - spiega la dott.ssa Monti - senza considerare l'importanza di saper riconoscere e scardinare atteggiamenti potenzialmente a rischio, facilmente degenerabili". Infine, gli utenti potranno condividere la loro esperienza con le altre persone e motivare coloro che sono in crisi di astinenza.

Comments