Legge elettorale: come funziona il modello tedesco

Adjust Comment Print

Roma - Si è concluso dopo circa mezzora l'incontro tra le delegazioni Pd e M5S sulla legge elettorale.

Renzi sottolinea: "Mattarella ci ha chiesto di fare un accordo sulla legge elettorale e noi veniamo da una cultura istituzionale per cui gli appelli del Colle sono impegni vincolanti, specie per il partito di maggioranza". Anziché passare alla Terza Repubblica torneremmo dritti alla prima, con coalizioni sempre più allargate e fragili a reggere sulle proprie spalle un Paese allo sbando.

Soglia di sbarramento- ROSATELLUM Nella quota proporzionale è fissata al 5% su base nazionale, sia al Senato che alla Camera, con l'eccezione delle liste relative alle minoranze linguistiche per il quale la soglia è al 20% nella regione di riferimento.

Domani, 30 Maggio, sarà la volta dell'incontro tra Pd e Forza Italia dove anche qui sembra farsi strada l'ipotesi di confluire su un sistema alla tedesca e, soprattutto, di non rinunciare alla soglia di sbarramento del 5%. Nonostante fossero bene a conoscenza delle scadenze relative alla società Multiservizi ancora non sono riusciti ad elaborare un piano dignitoso per la società e i lavoratori che metta in sicurezza sui livelli occupazionali": "Così in una nota il consigliere capitolino del PD Marco Palumbo. La proposta prevede uno sbarramento al 5% così come chiedono gli iscritti al Movimento. Per Di Maio, "solo il Movimento 5 Stelle può scongiurare la formazione di un ennesimo Governo Frankenstein" e per questo si deve assumere "questa responsabilità partecipando all'approvazione di una legge elettorale onesta".

Il sistema elettorale tedesco è basato su metà seggi eletti nei collegi uninominali e metà in collegi plurinominali, ma è interamente proporzionale. Ma è noto a tutti che io avrei voluto tutt' altro tipo di legge elettorale: non è la mia prima scelta, anzi. Riferendosi al Pd, il post continua: "Inizialmente hanno dichiarato di essere disponibili a una proposta simile al sistema in vigore in Germania, che, in effetti, da settant'anni, garantisce rappresentatività e governabilità".

Per esempio, il Partito Democratico ha fatto sapere che non sa ancora se appoggerà la proposta presentata. Grillo punta al voto il 10 settembre. Leggendo alcuni articoli, ascoltando alcune dichiarazioni di politici, da destra a sinistra, mi sembra di capire che nessuno sappia come funzioni il "modello tedesco". A remare contro le urne rimane soltanto Alfano, cui Renzi ha inflitto l'ennesimo sgarbo: avevano concordato di vedersi stamane per parlarne con calma, però Matteo ha disdetto l'appuntamento senza un apparente perché. Renzi, Berlusconi e Grillo, un autobus bello affollato, la Lega ha detto scegliete quello che volete e lo votiamo. Non verrà, invece, modificato il metodo proporzionale per eleggere i 12 deputati esteri, e conferma i collegi uninominali per il Trentino Alto Adige e la Valle d'Aosta.

Comments