Vaccini, 75mila bimbi l'anno sfuggono ad anti-morbillo

Adjust Comment Print

"Possiamo aiutarle a prendere coscienza che la pratica vaccinale va perseguita per convinzione e non per costrizione". L'industria chimica farmaceutica e i nostri vertici politici e sanitari, attraverso radio, tv e giornali, stanno realizzando in Italia da circa due anni una campagna di propaganda razziale contro i bambini non vaccinati. I vaccini diventati obbligatori sono 12 ed è a rischio la possibilità di avere a disposizione i quantitativi necessari. Dal punto di vista organizzativo, afferma, potrebbero esserci problemi per alcune Asl. E non condivide la decisione del Governo Gentiloni sulle vaccinazioni obbligatorie in Italia.

L'obbligatorietà, doveroso ricordarlo, ci sarà ma soltanto per asili nido e scuole materne, cioè per i bambini da zero a sei anni. Per mettersi in regola, quindi, le famiglie dovranno presentare a scuola il libretto delle vaccinazioni, incluse morbillo o varicella, che in tanti hanno contratto, immunizzandosi in maniera "naturale".

Il calendario vaccinale stabilisce la tempistica delle vaccinazioni raccomandate. Le sanzioni vengono irrogate dalle Aziende Sanitarie. Dai 6 ai 16 anni invece l'avvenuta vaccinazione dovrà essere certificata al momento dell'iscrizione.

I casi Lazio, Napoli e Milano.

Secondo una stima de la Repubblica basata sui dati del ministero relativi alla copertura vaccinale contro il morbillo, i bambini "scoperti" alla scuola materna sarebbero 204.274, quelli alle elementari 287.622, quelli alle medie 178.882 e quelli alle superiori 146.058. Questi, dunque, i numeri dei piccoli che non sarebbero stati vaccinati. Con questo pacchetto ti assicuri una ottima probabilità che tuo figlio non diventi cieco, sordo, tetraplegico, idiota, impotente, immunodeficiente o morto, il che sembra un ottimo investimento da fare considerato che il figlio lo hai fatto, presumiamo, perché tu voglia che resti al mondo il più a lungo possibile e che tu non abbia pensato a lui come investimento per andare in giro a chiedere l'elemosina.

È ancora polemica sull'obbligo di vaccinare i bimbi per l'iscrizione a scuola.

Vaccini si o no? Impedire l'accesso all'istruzione dell'obbligo, far radiare dall'Ordine un medico solo perché manifesta delle legittime e comprovate perplessità, sanzionare pesantemente i genitori che si rifiutano di sottostare a pratiche che ritengono dannose per la salute dei propri figli... è lesivo del basilare diritto alla libertà di cura e di salute che è in capo alle singole persone e non allo Stato. A confermarlo è l'Asst Fatebenefratelli Sacco, che da gennaio 2017 è responsabile della somministrazione dei vaccini per la città di Milano.

incostituzionale - continua Affinita - un decreto che, per rispondere ad un picco epidemiologico sul morbillo, inserisce l'obbligo per altri vaccini che non hanno un quadro epidemiologico di necessità ed urgenza, proprio del decreto". In tal caso, il dirigente scolastico segnala, entro 5 giorni, alla Azienda sanitaria competente il nominativo del bambino affinché si adempia all'obbligo vaccinale. Ad esempio, sui bimbi di 2 anni la terza dose di vaccino esavalente ha segnato una copertura del 94%, e la prima dose del trivalente morbillo-parotite-rosolia si è assestata al 91%.

Comments