"Oh my God!": il terrore di una ragazzina dopo il boato

Adjust Comment Print

Dopo i tristemente noti fatti del Bataclan di novembre 2015 il terrorismo torna a colpire a un concerto: questa volta è toccato alla citt di Manchester e a un'artista americana tra le più famose della scena musicale globale, Ariana Grande.

Testimoni oculari parlano di vittime e feriti causati dall'esplosione di un pacco bomba contente chiodi.

Dopo l'incidente iniziale, la polizia ha effettuato un'esplosione controllata di precauzione nelle vicinanze, ma la voce si è rivelato abbigliamento da scartare, non un "oggetto sospetto", ha detto Greater Manchester Police.

Diverse aree circostanti la struttura sono state chiuse alla circolazione, così come Victoria Station, che dovrebbe restare inaccessibile per tutta la giornata di martedì. Nonostante la giovane età, la cantante di origini italiane, ha già conseguito una lunga sfilza di premi, dagli MTV Video Music Awards ai Teen Choice Awards, ed è stata inserita dalla rivista 'Time' fra le cento persone più influenti al mondo. Tra le vittime ci sarebbero anche bambini e giovanissimi. Hopkins ha esortato la stampa a non "fare speculazioni sulla sua identità o fare circolare nomi". Gli artificieri hanno anche fatto brillare una borsa sospetta, ma si è poi scoperto che conteneva solo vestiti.

La Manchester Arena è la seconda più grande d'Europa (la prima è ad Anversa), in grado di ospitare fino a 21.000 persone. Sui social network molti raccontano di persone che fuggivano in lacrime e coperte di sangue. Scopiato il panico, la folla è corsa fuori dall'edificio, invadendo le strade e la vicina stazione metro. Tante le testimonianze dei presenti, per lo più confuse. E' terrorismo, afferma la polizia: un kamikaze si sarebbe fatto esplodere poco dopo la fine dello show. La May esprimendo la sua solidarietà e inviando un messaggio di cordoglio alle famiglie delle vittime ha detto che la polizia sta indagando per quello che è un "orribile attacco terroristico". Intanto da Downing Street filtra la notizia di una convocazione d'urgenza, in mattinata, del Consiglio dei ministri e del comitato d'emergenza Cobra da parte della stessa premier. L'indagine, stando alla Bbc, e' stata affidata alla North West Counter Terrorism Unit. Si tratta del peggiore attentato nel Regno Unito dal 7 luglio del 2005, quando a Londra una serie di esplosioni causate da attentatori suicidi provocarono 56 morti.

Comments