Congo, torna l'incubo ebola: un decesso accertato

Adjust Comment Print

Il fatto che non se ne parlasse da diverso tempo non significava di certo che l'Ebola fosse scomparsa o almeno ch enon ci fosse più il rischio di contrarre la malattia, anzi, a quanto pare il virus è ancora attivo e "contagiante".

L'organizzazione mondiale della sanità ha dichiarato la presenza di un'epidemia di ebola nella Repubblica democratica del Congo. Il team è composto da medici, infermieri, logisti, esperti di igiene, promotori della salute e un epidemiologo. Lo hanno confermato le autorità sanitarie locali specificando che a essere interessata dal contagio è la provincia di bas Uele, una zona nella parte settentrionale del paese. "Stiamo investigando su 17 altri casi sospetti - conferma Ernest Dabire, coordinatore dell'Oms nella zona -, e stimiamo che 125 persone abbiano avuto contatti a rischio con i pazienti confermati". Per l'organizzazione si tratta di una "crisi di sanità pubblica di importanza internazionale".

L'epidemia attuale è stata inizialmente segnalata all'OMS nel marzo 2014 dalla Guinea con un limitato numero di casi tale da apparire come un focolaio rurale, ma attualmente l'infezione si è diffusa fino alla capitale della Guinea ed oltre i confini in Sierra Leone e Liberia.

Comments