Potentissimo attacco hacker in tutto il mondo, colpita anche l'Italia

Adjust Comment Print

Successsivamente diversi ospedali britannici sono stati colpiti da un cyberattacco che ha costretto alcuni nosocomi a cancellare degli appuntamenti di routine.

Secondo gli esperti si tratterebbe di un attacco hacker globale di massicce proporzioni con decine di migliaia di attacchi contemporanei e numeri in continua crescita, che sta attaccando macchine non ancora aggiornate.

A rilevarlo è la società di cybersecurity russa Kaspersky Lab, che spiega come il ransomware denominato "WannaCry", tramite cui venerdì sono stati messi in atto 45 mila tentativi di infezione in 74 paesi (la maggior parte dei quali in Russia), sfrutti una vulnerabilità di Microsoft Windows già risolta dall'azienda di Redmond tramite una "patch" ufficiale, cioè un programma (disponibile a questo indirizzo), in grado di correggere il "bug". Per quanto riguarda l'Italia, almeno un'università sarebbe stata violata. Nel frattempo, riferisce sempre Bbc News, il virus si è diffuso anche negli Usa, Cina, Vietnam, Taiwan e altri Paesi. Non viene specificato il nome dell'ateneo coinvolto. Intanto i portafogli bitcoin associati apparentemente ai cybercriminali starebbero già crescendo. Tra le strutture interessate figurano gli ospedali di Londra, Blackburn, Nottingham, Cumbria e Hertfordshire. Vodafone, Iberdrola o Gas Natural, secondo El Pais, avrebbero invece chiesto ai dipendenti di chiudere i computer per evitare la penetrazione del virus. I tecnici dell'Nhs stanno lavorando per ripristinare i sistemi colpiti e riportare la situazione alla normalità. In Spagna, invece, è stata "bucata" la compagnia Telefonica.

Ransomware, infatti, è proprio un tipo di malware capace di vietare o limitare l'accesso ai dispositivi, richiedendo un riscatto per rimuovere tali limitazioni. Fonti del Ccn hanno indicato che è stato un attacco "breve ma serio".

Comments