Milan, Montella: 'Futuro? La società ha già detto tutto: resto'

Adjust Comment Print

Il mister rossonero: "Una squadra modello". "Personalmente vivrò questa gara come una finale".

"Credo sarà una partita piena di duelli e spero che l'Atalanta sia distratta dall'inno nuovo e dallo stadio nuovo..." Adesso sta bene, è pronto da una decina di giorni.

"Abbiamo provato qualche alternativa, non so se lo utilizzerò. Posso anticipare che l'intenzione è quella che possa giocare dal primo minuto". La squadra a livello fisico sta molto bene, la qualità degli allenamenti si è alzata e non lo dico io ma i dati oggettivi. Con Ocampos e Paletta fuori causa, il mister campano spera di riavere a disposizione Romagnolii mentre a centrocampo dovrebbe esserci Kucka ad affiancare Pasalic e Soso. E' tutto l'anno che giocahiamo così, un terzini si accentra, l'altro spinge. Il Milan deve giocare sempre per vincere e questa cosa mi stimola molto. Siamo concentrati sull'Atalanta, sarà come una finale.

Sul saluto a Galliani: "Ho vissuto un momento toccante, tutti noi abbiamo visto ancora di più il mondo Milan, la sua grandezza". Si sono esposti pubblicamente e in privato con me. "Sono felicissimo di essere in una società gloriosa".

SULLA POSSIBILE OPERAZIONE DI ROMAGNOLI: 'Non posso entrare nel dettaglio, c'è la privacy. Il ragazzo si sta allenando, anche se parzialmente. "Con la società c'è sintonia, ci si confronta e stiamo programmando il futuro". Non vogliamo distogliere l'attenzione alla squadra.

"Bacca e Lapadula? Sono due calciatori diversi".

"Alla fine della gara di andata mi ero lamentato forse un po' troppo perché era stato un match troppo spezzettato e quindi me ne scuso". Ha dimostrato di saper ripartire anche dopo momenti di difficoltà come la sconfitta per 7-1 contro l'Inter. Merita questa posizione in classifica.

ATALANTA E LAZIO PIU' FORTI: "Non lo so, ma se hanno più punti evidentemente si". Suso: "Può giocare dappertutto". Su Bacca: "Lo vede molto arrabbiato".

Comments