Utile a 535 mln, premi 19,2 mld

Adjust Comment Print

L'assicuratore Zurich, nel primo trimestre dell'anno, ha fatto segnare una diminuzione dell'utile netto del 31% su base annua, a 607 milioni di dollari (611 milioni di franchi). E' stata la stessa Generali a specificare che la contrazione dell'utile netto è avvenuta a seguito del maggiore impatto della fiscalità e delle svalutazioni effettuate nel trimestre per circa 42 milioni di euro riferite ad Alitalia. (La ex compagnia di bandiera alle prese con l'amministrazione straordinaria).

"In un quadro di persistente volatilità dei mercati finanziari e di bassi tassi di interesse, e in presenza di eventi catastrofali assenti lo scorso anno, le Generali hanno continuato a portare avanti una gestione disciplinata ed efficace del proprio core business, con ulteriore generazione di valore che si riflette in ottimi risultati e performance tecniche tra le migliori del settore, con un operating Roe al 13,6%, nuovamente in linea con il target", afferma il cfo di Generali, Luigi Lubelli.

Le azioni Generali guarderanno con attenzione anche al dato sull'Economic Solvency Ratio che è aumentato dal 194% di inizio anno a quota 195% mostrando un lieve incremento della solidità patrimoniale.

Il patrimonio netto di gruppo si è attestato a 24,3 miliardi, con un calo dello 0,9%.

I conti trimestrali di Generali, che ha anche annunciato l'attesa nuova strategia per l'asset management, non piacciano a Piazza Affari, dove il titolo segna un calo di quasi l 3%, a 14,87 euro, in tarda mattinata. In particolare, la divisione dedicata all'asset management "accrescerà le proprie competenze di investimento e arricchirà la propria offerta di prodotti, raggiungendo 500 miliardi di asset gestiti entro il 2020".

Per il gruppo +150 mln utili. La nuova strategia, "creerà la più grande piattaforma multi-boutique in Europa fra gli asset manager assicurativi".

Comments