Weah, sgarbo al Milan: "Amo la Juventus"

Adjust Comment Print

Questa dichiarazione d'amore rilasciata dall'attaccante ha fatto arrabbiare i tifosi rossoneri.

Parole sorprendenti dell'ex campione del Milan, George Weah. Definendola la sua "squadra del cuore" sin da quando era piccolo, ricorda i tempi in cui un calciatore francese lo fece innamorare del gioco del calcio: Michael Platini, che al cospetto della Vecchia Signora vinse una Champions League e tre Palloni d'oro consecutivi.

"La mia squadra del cuore da quando sono piccolo è la Juventus! - rivela l'ex Pallone d'Oro - Da bambino, in Liberia, giocavo con la maglia della Juventus. Non avrei mai immaginato di vedere poi un giorno dal vivo Michel", ha detto in un'intervista a "L'Equipe". Ho sempre desiderato giocare nella Juventus, ma non è mai stato possibile. Ma non è stato possibile, ed ho scelto il PSG.

La "Juve nel sangue", dunque, e se dopo i quattro anni (dal 1988 al 1992) al Monaco avesse potuto scegliere tra Paris Saint Germain e la squadra bianconera, non avrebbe avuto dubbi nel preferire quest'ultima. " - ha concluso il liberiano, spiegando infine le motivazioni di questa scelta - "In molti mi hanno chiesto "Ma perché vai in quella piccola squadra?", ma io sapevo che volevano rendere il PSG una grande squadra, al pari di Monaco e Marsiglia".

Una brutta verità per i tifosi milanisti che avevano eletto Weah come uno dei propri idoli assoluti del passato, visto che la rivelazione sulla Juve non farà affatto piacere.

Comments