Rogo a Pomezia, trovate tracce di amianto

Adjust Comment Print

Sigismondi, inoltre ha dichiarato che ancora è da valutare l'effetto del calore su questa sostanza. I campioni raccolti sono stati inviati ai laboratori dell'Arpa Lazio per le successive determinazioni analitiche di idrocarburi policiclici aromatici (IPA) e diossine, analisi che richiedono tempi tecnici incomprimibili, i cui risultati verranno comunicati non appena disponibili.

La procura: 'La Asl ha rilevato la presenza di amianto sul materiale campionato'. Il provvedimento, adottato in via precauzionale, vale per tutte le scuole di ogni ordine grado "al fine di consentire le operazioni di pulizia straordionaria che dovranno interessare le aree eventualmente esposte alla ricaduta da combustione". Ad affermarlo all'ANSA è il direttore dell'Istituto per l'inquinamento atmosferico del Cnr, Nicola Pirrone, commentando la notizia della presenza di amianto incapsulato nelle coperture del tetto dell'azienda Eco X andata a fuoco sulla Pontina, vicino Roma, nella mattinata di venerdì 5 maggio. Ma sugli inquinanti più pericolosi non si ha ancora alcuna indicazione, nessuna certezza. La coltre di fumo, sprigionata dall'incendio di venerdì mattina all' "Eco X" di Pomezia nelle prossime 24-48 ore potrebbe avvolgere i cieli di Roma. Oltre 35 i pompieri impegnati al momento per spegnere il rogo. "Dopo l'incendio ho convocato immediatamente il Coc, il Centro Operativo Comunale - prosegue - per avere continui aggiornamenti su quanto accaduto". "La priorità è ora quella di mettere in sicurezza il sito, perché finché l'incendio non sarà domato non si può andare sul posto a fare le dovute verifiche". Anche quest' ultimi non hanno evidenziato picchi di concentrazione di ossidi di azoto (NOx), di polveri e di benzene. "Abbiamo comunque invitato l'Arpa Lazio a comunicare tempestivamente l'evolversi delle condizioni". Intanto, l'Osservatorio nazionale amianto (Ona) rende noto che "più di 100 cittadini sono stati assistiti dall'unità di crisi costituita dall'Ona ed alcuni hanno già accusato malori".

La preoccupazione è tanta poichè la zona che circonda la Eco X è ricca di colture e pascoli: capire quello che si è depositato a terra, quindi, appare necessario.

Comments