Maradona: Messi sembrava un peluche e non un calciatore

Adjust Comment Print

La revoca della squalifica di Lionel Messi da parte della FIFA non va giù, non solo ad avversari come Vidal ma anche a connazionali argentini e in particolare a Diego Armando Maradona.

E ancora, le parole a sorpresa: "Messi non è un tipo da aggredire. Tuttavia lui non è da condannare, l'ho allenato per un anno e mi è sembrato più un peluche che un giocatore di calcio".

"Riguardo a questa storia vorrei chiarire che io non ho chiesto nulla a Infantino e lui non ha chiesto nulla a me". Il Pibe non si è detto d'accordo sulla decisione di cancellare del tutto le 4 giornate di squalifica che aveva rimediato Messi: "E' incoerente cancellarle tutte, ne meritava due e lo dico col cuore in mano". Poi sponsorizza per la Seleccion il grande trascinatore dell'Atalanta: "il Papu Gomez non può mancare".

Un pensiero poi per l'ex manager Cyterszpiler, morto suicida: "Mi hanno fatto vedere le foto, non potevo crederci, era una persona forte di testa. Io non dico morte ai traditori, però devono pagare e non li perdono", ha concluso Maradona. Chiedere informazioni a Mauro Icardi...

Comments