Migranti, Juncker: Italia salva onore Ue

Adjust Comment Print

Nell'elenco dei successi citati dal presidente la protezione offerta dall'euro, le istituzioni che in questi anni hanno affrontato "una crisi dopo l'altra", la disoccupazione in calo, la crescita nonostante la crisi. "L'Italia ha salvato e salva l'onore dell'Europa", ha detto Juncker, che poi ha invocato maggiore solidarietà nei confronti non solo dell'Italia ma anche della Grecia, le due zone geografiche europee che forse più di tutte sopportano il peso dei continui flussi migratori.

Jean Claude Juncker si conferma 'amico' dell'Italia, spezzando una lancia in favore del nostro Paese a proposito del carico di migranti accolto sulle coste nostrane: "L'Italia, fin dal primo giorno, fa tutto ciò che può fare sulla crisi migratoria". Ciò, dice, "non appartiene alla natura vera dell'Europa". Non si può dire: "tocca a voi, noi non vogliamo fare entrare quelli che non ci piacciono per colore, provenienza o religione". "Poi - ha aggiunto il presidente - la Francia ha le elezioni domenica prossima e vorrei che capissero quello che dirò sull'Europa e le nazioni".

Alle parole di Juncker ha replicato Angelino Alfano: "Abbiamo messo l'Europa dalla parte giusta della storia, abbiamo realizzato un grande risultato".

L'Unione europea riscuote apprezzamento e stima da chi vive oltre i suoi confini; non altrettanto da chi la abita.

Comments