Primarie: Lodolini, "Risultato eccezionale per Renzi e per la democrazia"

Adjust Comment Print

Certo, il segnale è importante e, allo stesso tempo, incoraggiante: testimonia - infatti - la perdurante vitalità della democrazia italiana ed un suo "stato di salute" forse addirittura migliore di quel che si poteva temere.

Le persone ordinatamente in fila, in particolare i tantissimi non iscritti al Pd ma che credono nella nostri ideali, dimostrano di guardare al futuro. "Posso infine dire, senza ombra di dubbio, che a Porto San Giorgio il Pd rappresenta una realtà politica responsabile, attiva, radicata, inclusiva ed in movimento più che mai ed all'interno della coalizione di centro sinistra si adopererà al meglio per la vittoria del sindaco Nicola Loira alle prossime elezioni comunali". Ringrazio tutti i militanti del Pd sangiorgese che, come sempre encomiabilmente, si sono spesi per la realizzazione di questo evento e tutti coloro che si sono recati alle urne.

Grazie a Orlando e ad Emiliano, a quanti li hanno sostenuti. Ciò nonostante, non è errato - né contraddittorio - sostenere che per il segretario reinsediato le difficoltà maggiori comincino proprio ora.

Un risultato che quindi ci dà, anche a Saronno, grandi soddisfazioni ma anche grandi responsabilità, la prima è quella di garantire la ripresa dell'azione sul territorio con forza ed unità di tutte le sensibilità presenti nel partito, ora che si sa chi ha vinto e con quali scelte programmatiche. Renzi incarna questa speranza, l'energia di chi vuole innovare, il coraggio delle riforme necessarie.

Al contrario, il neo segretario del Pd dovrebbe forse imboccare vie radicalmente opposte a quelle ipotizzate.

Nelle Marche hanno votato in 40mila, nella sola Provincia di Ancona oltre 11mila di cui il 75%, oltre la media nazionale, per Matteo Renzi.

Comments